lunedì 16 dicembre 2013

HONIGKUCHEN



Che io non sia tipo da biscottini natalizi riposti in scatole di latta forse lo si era già capito. Per dir la verità ci ho messo io stessa una vita a capirlo. Che sono tipo piuttosto da brasati al barolo, zuppe di cipolle, tortillas di patate, gulasch e spaghetti con le cozze. Anche se apprezzo pure i piatti dai sapori delicati, per esempio mi piace il pesce cucinato senza troppi fronzoli.

Ma biscotti e dolcetti proprio no. Soprattutto quelli natalizi. Non lo so perché, anche perché adoro il Natale, ma ormai me ne sono fatta una ragione :) L’unico dolce che entra a casa mia in questo periodo di solito sono le cartellate, che non possono mai mancare, e qualche dolcetto alle mandorle.

Però quest’anno sono impazzita e ho voluto provare l’ebbrezza, complice una mattinata libera, di ritrovarmi la casa invasa dal profumo di vaniglia e miele. Che poi a volte le cose si fanno non tanto perché fa piacere farle ma spinti dall’ansia che se non le si fanno poi ci si debba trovare con il rammarico di non averle fatte quando potevano essere fatte. Chiarissimo no? :) Temevo che la smania improvvisa di preparare dei dolcetti natalizi facesse parte di questo genere di questioni, ma invece mi sono piacevolmente ricreduta. E’ stato divertentissimo prepararli e mi sono ritrovata come per magia avvolta in una bellissima atmosfera natalizia.

Questi dolcetti sono tipici della tradizione tedesca ed austriaca, si chiamano honigkuchen, letteralmente torta al miele. Vengono preparati tutto l’anno ma nel periodo natalizio vengono arricchiti da svariate decorazioni con mandorle e frutta candita.

Prossimamente su questi schermi altri dolcetti natalizi, perchè se le cose si fanno, si fanno per bene :)

HONIGKUCHEN 





Ingredienti

4 uova
500 g di farina
4 cucchiai pieni di zucchero
250 g di miele
Il succo di un limone
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
burro per la teglia
sciroppo di zucchero (50 ml di acqua e 50 g di zucchero)


Montate i tuorli con un cucchiaio di zucchero.

Riscaldate il miele in un pentolino fino a farlo arrivare al punto di ebollizione, quindi spegnere il fuoco e fatelo leggermente raffreddare.

Mettete in una ciotola la farina, spremete il succo di limone, versateci il bicarbonato e versate subito nella farina mescolando.

Aggiungete il miele alla farina, amalgamatelo bene, quindi versate il composto di tuorli e zucchero.

Montate a neve gli albumi con lo zucchero restante, versatene una parte nel composto, amalgamateli e poi aggiungete i restanti albumi a neve e mescolate fino ad ottenere un composto liscio.

Imburrate una teglia rettangolare e versateci l’impasto livellandolo con le mani bagnate. Decorate la superficie con mandorle e frutta candita a piacere.

Cuocete il dolce nel forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti.


Toglietelo dal forno e bagnatelo con uno sciroppo di zucchero preparato portando ad ebollizione 50 g di zucchero in 50 ml di acqua e poi fatto raffreddare.

Servite il dolce tagliato a quadratini solo un paio di giorni dopo averlo preparato.

16 commenti:

  1. Vedere una zuppa-cozze-brasato addicted come te sfornare queste dolci meraviglie ti fa credere che la magia del Natale esiste veramente!!
    Io che sono invece una proprio fissata con biscottini vari nelle scatole di latta ;-) non posso che seguirti in questa dolcissima follia che ti ha preso a pochi giorni da Natale!
    Non conoscevo questi dolcetti ma anche io spesso sostituisco completamente lo zucchero col miele per dolcificare torte e biscotti!
    Questi li provo!
    Visto che l’Abbecedario Europeo è sbarcato in Germania, se ti va di partecipare manda la ricetta a Simona di Briciole http://www.pulcetta.com/2013/12/quarkkeulchen.html la nostra ambasciatrice in terra tedesca!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì Francy, l'atmosfera natalizia ha preso il sopravvento e mi ha fatto sfornare questi dolcetti contrariamente a qualsiasi previsione :) Ma io ammiro tantissimo chi ha questa passione e mi fermo incantata a guardare le immense bontà che girano in questi giorni.
      Grazie, andrò a vedere il blog che mi hai indicato.
      Un bacione!

      Elimina
  2. Non li avevo mai visti, sono bellissimi. Fuori da quelli convenzionali che si vedono in giro. Bella idea Mari. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annarita, a me piace molto l'idea di poter disegnare sulla superficie del dolce. E poi è anche buono, ha un sapore molto particolare.
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  3. Molto bellini questi dolcetti e immagino pure molto buoni! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, oltre che carini da vedere sono particolarmente buoni. Ciao Andrea :)

      Elimina
  4. sono venuti benissimo, credo che bisogna seguire le sensazioni del momento delle cose ci si arriva per gradi e per curiosità :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, anch'io credo...l'importante e non pensare troppo e le cose vengono da sè :)

      Elimina
  5. sono bellissimi i quadratini con le mandorle, in effetti in Austria e Germania il Natale si respira, mi viene voglia doi provarli :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono paesi in cui si sente molto l'atmosfera natalizia, ma anche qui da noi non si scherza mica :) Magari lo sentiamo in maniera diversa e il nostro clima più mediterraneo non ci aiuta molto.

      Elimina
  6. Sono come te...dolci no ogni tanto e cose che maritozzo dice al di fuori di chi ama il dolce....parole povere dice che mi piacciono le schifezze...lui non ama il dolce :((
    A parte la glicemia, gli unici dolcetti a Natale che mi strafogherei se potessi ma ne mangio pochi sono quelli speziati ricoperti di cioccolata fondant e ripieni con qualche marmellata ma anche senza. Adoro il marzapane un caretto di frutta martorana a me dura ....10 minuti ahahahahahaha meglio che non li veda.
    Ed ora ancora per Natale il mandorlato morbido sardo al miele... se inziio non finisco più ma resisto dall'aprirlo perchè poi.......
    Trova qualche dolcetto/biscotto speziato...daiiiii!!!!! Bacioni e buona giornata ad entrambi.
    PS. scusa sono fuori OT.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! Guarda, sul marzapane e mandorlati vari con me sfondi una porta aperta, sono i dolci che più mi piacciono in assoluto e prossimamente ne posterò una ricetta. Per quanto riguarda invece i biscotti speziati non mi piacciono molto, cioccolatosi sì ma senza spezie.
      Un bacione!

      Elimina
  7. Non finisci mai di stupirmi con le tue ricette e questi tuoi dolcetti sono una riprova ! Bravissima Mary

    RispondiElimina