sabato 20 aprile 2013

CHILI CON CARNE DI BISONTE SPEZIATA CON CIPOLLOTTI ALLA BRACE, AREPAS GIALLE E CHUTNEY DI CIPOLLE

 


Da piccola volevo essere un cow boy, anzi, una cow girl. Sono cresciuta a pane e western, i cartoni non sapevo nemmeno cosa fossero, a me piaceva John Wayne, i duelli sotto il sole infuocato e l’atmosfera fumosa dei saloon. Mi sarebbe anche piaciuto guidare una carovana, oppure starmene seduta semplicemente sopra un carro, di quelli col tendone, diretto verso l’ovest.
Una delle emozioni più grandi che mi ha regalato il cinema la devo a una scena di C’era una volta il west di Sergio Leone e precisamente a quella in cui Jill (Claudia Cardinale) arriva nel profondo west da New Orleans, scende dal treno e sulle note di una delle più belle musiche della storia del cinema (la colonna sonora è di Ennio Morricone) si guarda intorno e vede un mondo che sta scomparendo con l’esecuzione dell’ultimo tratto della ferrovia che deve congiungere la costa orientale degli Stati Uniti con quella occidentale.


Questo chili me lo immagino preparato da Jill utilizzando la carne di uno degli ultimi bisonti rimasti - a rischio estinzione alla fine del 1800 a seguito delle stragi compiute dall’uomo bianco per sottrarre una delle primarie fonti di alimentazione agli indiani - per Armonica (Charles Bronson) prima del duello finale con Frank (Henry Fonda) in cui verrà svelato il tragico segreto che si cela dietro al suo soprannome e l’origine della melodia struggente che è solito suonare.
La scena, per chi non la conoscesse, è un po’ forte.


Ma siccome non sono riuscita a trovare la carne di bisonte (tra l’altro è ancora in pericolo di estinzione, anche se io avrei ripiegato su un bufalo italiano se solo lo avessi trovato) per preparare questo vero chili - la cui ricetta autentica è stata fornita da Anne, l’ultima vincitrice dell’emmetichallenge - per partecipare all’MTC di questo mese ho dovuto ripiegare su una banalissima carne di manzo (ci avevate creduto eh? ;)) E come accompagnamento ho pensato a dei cipollotti alla brace (che io però ho cotto sulla piastra) e a delle arepas gialle, una specie di pane di mais tipico di alcuni paesi del Sudamerica (solitamente preparato con la farina di mais bianca).
CHILI CON CARNE DI (FALSO) BISONTE SPEZIATA
CON CIPOLLOTTI ALLA BRACE, AREPAS GIALLE E CHUTNEY DI CIPOLLE




Ingredienti per quattro persone

per il chili
500 g di carne di manzo (io ho usato il cappello del prete, ottimo per gli stufati)
5 peperoncini di cayenna freschi (sono quelli piccanti lunghi e sottili)
3 peperoncini dolci freschi
1 stecca di cannella
1 cucchiaino di semi di cumino
2 chiodi di garofano
3 bacche di ginepro
1 cucchiaino di strutto
sale

per il chutney
2 cipolle bianche
2 cucchiai di uva passa
1 tazzina di aceto bianco
2 cucchiaini di zucchero di canna
1 chiodo di garofano
olio evo
sale

per le arepas
200 g di farina di mais precotta
acqua
sale

per il contorno
4 cipollotti
sale

Preparate il chili.
Lavate i peperoncini e metteteli ad arrostire nel forno per qualche minuto. Quindi metteteli in un sacchetto o in un pezzo di carta stagnola per qualche minuto e poi spellateli, privateli dei semi e frullateli fino ad ottenere una pasta liscia.

  
 
Tagliate la carne a cubetti di circa un centimetro e mezzo per lato, conditela con la pasta di peperoncino, salatela e ponetela in una casseruola di ghisa o di coccio insieme a tutte le spezie racchiuse in un sacchettino di garza pulita (che toglierete a fine cottura) e allo strutto.
Chiudete con il coperchio la casseruola, mettetela sul fuoco e fate cuocere a fuoco dolcissimo per circa tre ore.

Nel frattempo preparate il chutney di cipolle.
Pulite e sbucciate le cipolle e affettatele molto sottilmente. Mettetele a stufare a fuoco molto dolce in una casseruola con un po’ di olio (un cucchiaino circa). Quando avranno perso la loro acqua e saranno appassite copritele con l’aceto e un po’ d’acqua, aggiungete l’uva passa, il sale, il chiodo di garofano (che toglierete a cottura ultimata) e ultimate la cottura a fuoco dolce fino a quando i liquidi si saranno consumati completamente.

A cottura della carne quasi ultimata preparate le arepas.
Mescolate la farina di mais con mezzo cucchiaino di sale e tanta acqua quanta ne servirà per ottenere un impasto piuttosto morbido ma lavorabile. Formate con l’impasto dei dischi di circa 10 cm di diametro e metteteli a cuocere su una piastra calda per qualche minuto girandoli ogni tanto.

Preparate anche i cipollotti, precedentemente puliti e tagliati in due per la lunghezza. Fateli cuocere sulla piastra per qualche minuto girandoli ogni tanto e conditeli alla fine con un po’ di sale.
Servite il chili insieme alle arepas, ai cipollotti e al chutney di cipolle.

Con questa ricetta partecipo all'MTC di aprile 2013, Il chili con carne.






30 commenti:

  1. ero già partita in quarta per chiederti dove avevi trovto il bisonte....imbrogliona...bella ricetta preso nota del chutney e delle arepas il chili non posso a casa mia maritozzo poibito il piccante e se non è piccante che chili è.....la carne la farò ma solo nel mio piatto il piccante. Brava grazie buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Edvige! Hai visto? Ho fatto uno scherzetto, ma l'avrei fatto veramente con il bisonte il chili se lo avessi trovato. In effetti la caratteristica del chili è proprio il peperonicino quindi ottima soluzione la tua.
      Baci e buona settimana!

      Elimina
  2. A prima botta ho pensato che ti fossi avviata sulla strada delle ricette con gli ingredienti più strani, poi ho letto fino in fondo e mi è venuto da ridere.... in casa non usiamo molto il piccante, ma per un pranzo con mia sorella e mio cognato questa ricetta potrebbe andare benissimo.
    Claudette

    p.s. anche a me piacevano i film western, soprattutto mi piaceva l'idea della carovana, della prateria, della nuova casa da costruire,anche se poi nella vita sono stata molto ....stanziale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, non ho parlato della prateria e della nuova casa da costruire...Il fascino del west è anche quello, ogni giorno un'avventura diversa e una vita nuova.
      Il bisonte per questa volta non l'ho cucinato ma un domani chissà...:)
      Ciao Caludette!

      Elimina
  3. Mari, bella questa tua versione con aromi che accompagnerebbero bene appunto una carne di selvaggina, oltre ai peperoncini. Molto creativo l'uso del chutney che aleggere la ricetta immagino dia un tocco agrodolce e quindi ancora ben in linea con la carne che deve accompagnare. Le arepas devono essere una meraviglia con questo piatto e mi e' piaciuto poi anche molto il cipollotto semplicemtne grigliato. Bravissima!

    --Ann


    P.S. in realta'il chili di bisonte lo facciamo, il bisonte non e' in estinzione. Lo e' quasi stato durante il XIX secolo, ma il Presidente Theodore Roosvelt si prodigo' perche' non accadesse e da allora i bisonti sono numerosi sia allo stato brado che allevati, e la carne si trova normalmente al supermercato. La U.S. National Bison Association assicura che la razza sia conservata mediante controlli del DNA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ann! Ma dai, veramente lo fate il chili di bisonte? E io che pensavo di aver avuto una ideona, hihihi. Ho letto che all'inizio del secolo scorso era nata addirittura un'associazione per la salvaguardia del bisonte e che tuttora è sotto osservazione in quanto non ci sono tantissimi esemplari.
      Grazie per questa tua ricetta, veramente ottima e da replicare.

      Elimina
  4. che bella ricetta, le arepas mi hanno sempre intrigato ma non le ho mai fatte...complimenti cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, guarda, niente di più semplice fare le arepas e sono veramente molto buone. Se ti capita prova a farle anche con la farina di mais bianca che è la versione più caratteristica.
      Ciao, baci!

      Elimina
  5. Hai fatto un chili pieno di sapori e di aromi. Molto interessante il chutney: a me la cipolla piace poco, ma preparata in agro dolce insieme a tutte quelle spezie dovrebbe essere molto buona, ci proverò!
    Anch'io ho appena fatto un chili per MTC. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, in effetti il sapore della cipolla nel chutney non si sente molto e l'agrodolce in questo piatto ha smorzato e bilianciato il peperoncino.
      Corro a vedere il tuo chili!

      Elimina
  6. Sei stata bravissima Mari! Mi piacciono gli accostamenti con il chutney e con la farina di mais... mi piace tutto insomma! E anche io sognavo solo dietro ad Ombre rosse, Soldato blu, Mezzogiorno di fuoco, sfida all'ok corral... mio papà era appassionato e va da se che anche io li amassi. bel post e bel piatto quindi !
    Buona giornata :-)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dani, allora anche tu cresciuta a western :) non trovi che fossero meglio dei cartoni animati? (anche se a volte erano un po' troppo cruenti)
      Un bacione!

      Elimina
  7. Carissima Mari, ci sono cascata in pieno ovviamente!  pensavo avessi trovato proprio la carne di bisonte!! Eheheheh
    Ti dirò, io i western non li ho mai apprezzati tanto, forse perché mi sono soffermata soltanto su quelli nostrani con Terence Hill. Senza niente togliere a loro penso che quelli americani hanno una marcia in più. Come questo tuo chili, pieno di profumi ed sapori che assieme al tuo post mi hanno trasportata nelle atmosfere del vecchio West e il tuo manzo ha proprio preso la via di casa!
    Tutto perfetto, tu sei veramente bravissima! Sai che non conoscevo le arepas? E questo mese i pani di accompagnamento sono gli altri veri protagonisti , secondo me! Ne ho visti moltissimi tutti molto interessanti e particolari, come le tue arepas.
    I chutney azzeccatissimo qui, rivela la tua innata dote di saper abbinare i piatti al meglio!
    Bacioni!
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy! Pur non avendo trovato il bisonte ho voluto lo stesso mettercelo in qualche modo in questa ricetta, anche solo con la fantasia :) e poi sai che ho scoperto (me l'ha scritto Ann) che in America lo fanno davvero il chili di bisonte? Se un giorno lo trovo devo provare assolutamente a farlo.
      Ho pensato anch'io, come te, che i pani di accompagnamento abbiano dato grossissime sorprese, tutti molto fantasiosi e particolari.
      Un bacione!

      Elimina
  8. Mari tu mi stupisci sempre intanto con il titolo che diceva carne di bisonte mi è preso un colpo e c'ero cascata in pieno e poi la tua passione per il western ......
    Complimenti il tuo chili speziato è molto invitante e viene voglia di allungare la mano per assaggiarne un poco con un bel cipollotto e le Arepas sono stupende :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria, hai visto? Peccato che non l'ho trovato ;)
      Il western fa parte di una delle mie tante (forse troppe) passioni.
      Grazie mille cara, baci!

      Elimina
  9. Grande Mari! Ero curiosa di sapere che gusto avesse la carne di bisonte... dovrò aspettare !!! Il tuo chili mi attira moltissimo, dai cipollotti alla piastra, al chutney di cipolle, per finire con le deliziose arepas, che ho mangiato un sacco di anni fa, preparate da un'amica di origine venezuelana. Mi hai fatto venire voglia di mangiarle :-)D
    Bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale! Anch'io purtroppo dovrò aspettare ;)
      Le arepas sono ottime e si prestano per accompagnare molti piatti, la tua amica te le ha fatte mangiare con il formaggio (che bontà infinita)?
      Baci!

      Elimina
    2. Io mi ricordo di averle mangiate con una specie di ragù di carne... del formaggio non ho ricordi, ma sono passati circa 10 anni!

      Elimina
    3. Sì sì , da quello che so si possono mangiare con vari accompagnamenti, tra cui sia il formaggio che la carne.
      Baci!

      Elimina
  10. Semplicemente grazie.
    Che bontà questo tuo piatto!!!

    RispondiElimina
  11. ...E con questa ricetta mi hai stesa.
    Definitivamente.
    Anche senza bisonte.
    Spezie sceltissime e ben calibrate, densità del sugo perfetta, chutney da urlo, arepas da svenire.

    Grandiosaaaaaaa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mapi :))
      Graaazieee!!!
      Peccato per il bisonte :(
      Un bacione!

      Elimina
  12. ma che bel piatto ricco colorato e gustoso, complimneti per la scelta del pezzo di carne del cappello del prete ideale per le lunghe cotture ma io ho gradito molto il chutnei di cipolle :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Günther, grazie! Uso spesso quel taglio di carne anche per lo spezzattino e lo trovo ottimo. Per quanto riguarda il chutney, non dovrei dirlo ma era buonissimo :)

      Elimina
  13. Sono ancora io: ho una piccola sorpresa per te, vieni a trovarmi!

    RispondiElimina